SBPC Scuola bolognese psicoterapia cognitiva
MENU SBPC
Home - Master e seminari - EVENTO CONCLUSO: Comprendere e affrontare il trauma

EVENTO CONCLUSO: Comprendere e affrontare il trauma

Forlì, lezioni seminariali di Ottobre e Novembre 2018

Seminari Clinici specifici del Seminario "Comprendere ed affrontare il trauma"

Seminari clinici Dott. Tagliavini e Dott.ssa Mosquera

Data la richiesta, la SBPC ha deciso di dare la possibilità di partecipare ai Seminari Clinici tenuti dal Dottor Tagliavini e dalla Dottoressa Mosquera in ottobre e novembre prossimi, ad un costo di 380 euro + IVA (330 € +IVA per i soci SITCC).

Scarica la brochure informativa relativa a questo evento

In collaborazione con il Centro Terapia Cognitiva Forlì

Comprendere e affrontare il trauma: traiettorie di sviluppo, manifestazioni cliniche e tecniche di intervento

Responsabili Scientifici e Coordinatori Didattici: Riccardo Bertaccini e Monica Marchini del CTC Forlì

Didatti: Dottor Benedetto Farina, Dottor Furio Lambruschi, Dottor Rosario Montirosso, Dottoressa Dolores Mosquera, Dottor Giovanni Tagliavini

 

Obiettivi

I clinici, sempre più spesso, si trovano ad affrontare le stesse domande e le stesse sfide quando si tratta di curare i pazienti con traumi complessi, con la contestuale necessità di disporre di competenze specifiche ed aggiornate.

Le esperienze infantili avverse, come la trascuratezza emotiva da parte delle figure di attaccamento ed i traumi precoci possono minare profondamente le traiettorie di sviluppo. Nello specifico, poiché la dimensione “soggettiva” ed interpersonale del bambino è principalmente un’esperienza somatica, verranno approfondite le modalità attraverso le quali l’adulto facilita l’integrazione corporea del piccolo.

Una parte del corso sarà dedicata all’impatto che le variazioni parentali e le esperienze avverse precoci possono indurre nei termini di modificazioni epigenetiche nello sviluppo socio-emozionale del bambino. 

Nell’ottica di facilitare la formulazione della diagnosi, verranno esaminate le difficoltà che i clinici affrontano quotidianamente attraverso l’approfondimento dei meccanismi patogenetici che sottendono la dissociazione traumatica, la fenomenologia della dissociazione e le sindromi traumatico dissociative.

Pertanto, il corso si pone l’obiettivo di facilitare l’incontro ed il confronto tra “voci” diverse ed autorevoli in tema di attaccamento, trauma, dinamiche di traumatizzazione precoce e complessa, dissociazione e sviluppi traumatici (PTSD complex, i disturbi dissociativi e gli sviluppi di personalità borderline).

Gli argomenti trattati, anche attraverso le più aggiornate evidenze scientifiche e l’analisi di esperienze italiane ed internazionali, proporranno un approccio alla cura del trauma in un’ottica evolutiva orientata all’integrazione di interventi terapeutici top-down e bottom-up.

Scarica il Dépliant dell'evento

Programma del Corso

Primo modulo – Attaccamento e Sviluppi traumatici

Attaccamento e trauma.

Dott. F. Lambruschi – giovedì 3 maggio 2018 ( orario 9.00-13.00 e 14.00-18.00)

Il concetto di “trauma” è sempre più spesso utilizzato in modo così estensivo e pervasivo da rischiare di perdere di valore in termini di specificità descrittiva, di potenziale esplicativo e predittivo rispetto a specifiche evoluzioni psicopatologiche infantili, adolescenziali e adulte. Confrontando e integrando diverse prospettive sull’attaccamento, sarà condotta un’analisi critica del concetto di “trauma”. Si cercherà di differenziare i vari contesti relazionali traumatici precoci, correlandoli ad esiti “dissociativi” diversi, atti a loro volta a motivare traiettorie evolutive ed evoluzioni psicopatologiche talora anche radicalmente diverse. A tal fine, occorre recuperare una vera prospettiva dimensionale interna ed esterna allo “spettro traumatico”. Le forme polimorfiche della costruzione del senso: Sé corporeo, intersoggettività e modulazione dell’esperienza emozionale nelle prime fasi dello sviluppo infantile.

Dott. R. Montirosso - venerdì 4 maggio 2018 ( orario 9.00-13.00 e 14.00-18.00)

Un numero crescente di studi suggerisce che nelle prime fasi dello sviluppo infantile i significati relativi al sé nel mondo possano essere concepiti come polimorfici e incarnati. Questi significati, che hanno una matrice biopsicosociale e includono diversi livelli (genetico, epigenetico, corporeo, emozionale, comportamentale), contribuiscono a strutturare l’esperienza corporea e le competenze socio-emozionali del bambino. Obiettivo del seminario è offrire una panoramica delle evidenze scientifiche disponibili relative ad alcuni dei saperi impliciti del bambino e di fornire elementi di riflessione su come i saperi impliciti si intrecciano per tessere la processualità intersoggettiva e la co-costruzione di significati diadici. Parte del seminario sarà dedicata all’impatto che variazioni parentali e le esperienze avverse precoci possono avere in termini di modificazioni epigenetiche nello sviluppo socio-emozionale del bambino.

 

Secondo modulo – Introduzione alla dissociazione traumatica

Dott. B. Farinavenerdì 15 e sabato 16 Giugno 2018 ( orario 9.00-13.00 e 14.00-18.00)

Il secondo modulo ha lo scopo di introdurre i partecipanti alla clinica della dissociazione traumatica. Verrà trattato il concetto di trauma psichico, distinguendo gli episodi traumatici dal trauma dello sviluppo focalizzandosi sull’epidemiologia e la clinica di quest’ultimo. Verranno poi descritti i meccanismi patogenetici che conducono alla dissociazione traumatica, la fenomenologia della dissociazione e le caratteristiche cliniche delle sindromi psicopatologiche caratterizzate dalla dimensione traumatico dissociativa. Infine verranno delineate le linee guida principali per il trattamento della dissociazione traumatica. La trattazione degli argomenti del seminario verrà condotta con materiale clinico diretto: trascritti di sedute e audiovisivi.

 

Terzo modulo – Trauma e dissociazione: quale connessione? Clinica e Trattamento

Dott. G. Tagliavini - sabato 20 e domenica 21 Ottobre 2018 ( orario 9.00-13.00 e 14.00-18.00)

Stress e stress traumatico. Evento, resilienza e meccanismo di traumatizzazione. Utilità e complessità del costrutto "dissociazione". Sintomi e sindromi dissociative: il continuum della traumatizzazione. Raccogliere la storia traumatica: modalità e cautele.

Le sindromi post-traumatiche: riconoscimento e valutazione diagnostica. Dissociazione primaria e dissociazione secondaria: crollo o difesa?

La teoria della Dissociazione Strutturale come teoria fondamentale per la prassi clinica. Basi neurobiologiche della dissociazione e loro importanza per la terapia. Approccio trifasico: utilità clinica e modalità applicative Integrazione deli approcci top-down con strategy bottom-up nella cura della traumatizzazione complessa.

Discussione di casi clinici.

 

Quarto modulo – I diversi tipi di fallimenti integrativi nel trauma complesso: identificazione e trattamento

Dott.ssa Dolores Mosquera - sabato 24 e domenica 25 Novembre 2018 ( orario 9.00-13.00 e 14.00-18.00)

Valutazione delle somiglianze e delle differenze tra disturbo borderline di personalità, PTSD complesso e disturbi dissociativi. Come distinguere le parti dissociative dagli stati dell'Io (Ego States) e dai modes. Quando utilizzare e quando non utilizzare il "linguaggio delle parti". Implicazioni per il trattamento per ciascun gruppo. Stabilizzazione: è sempre necessaria? Cosa stabilizzare e per quanto tempo in ciascun gruppo. Tecniche essenziali di stabilizzazione per ciascun gruppo. Elaborazione graduale e in sicurezza dei contenuti traumatici per ciascun gruppo. Integrazione: lavorare coi deficit integrativi in modo trasversale rispetto ai vari gruppi diagnostici. Discussione di casi clinici.

Il Modulo della Dottoressa Mosquera verrà tenuto in lingua inglese con traduzione in consecutivo in lingua italiana a cura del Dottor Giovanni Tagliavini.

E' possibile anche fare richiesta di partecipazione al solo quarto Modulo tenuto dalla Dottoressa Mosquera.

 

L'evento, che si svolge in partnership con il Centro Terapia Cognitiva Forlì, ha ottenuto il patrocinio della SITCC (Società Italiana di Terapia Comportamentale e Cognitiva)

Destinatari

Il corso è rivolto a Psicologi, Psicoterapeuti, Medici, Psichiatri, Neuropsichiatri Infantili.

E’ prevista la richiesta dei CREDITI ECM per alcune giornate di corso.

 

Il corso è a numero chiuso e si accettano iscrizione sino ad esaurimento posti.

 

Tempi e modalità didattiche

Il corso si svolgerà da Maggio a Novembre 2018 secondo il calendario sopra indicato e secondo il seguente orario: dalle 9.00-13.00 e dalle 14.00-18.00.

 

Sede:

I primi 3 moduli del Corso si terranno presso la Sede  CTC – Centro di terapia Cognitiva di Forlì e SBPC – Scuola Bolognese di Psicoterapia Cognitiva in Piazzale della Vittoria 6, Forlì.

Il 4° modulo del Corso si terrà presso la Sala Melozzo in p.le Melozzo degli Ambrogi 7/A, Forlì (FC).

 

Costi

Il costo complessivo del corso composto dai quattro moduli è di 760 € + IVA 22% (pari a 927,20 €) e di 690 € + IVA 22% (pari a 841,80 €) per i Soci SITCC (allegare attestato di iscrizione SITCC) da corrispondere 300 € + IVA 22% (pari a 366 €) al momento dell’iscrizione , e la restante parte entro e non oltre il 10 giugno 2018.

 

E’ previsto l’accesso anche al solo modulo tenuto dalla Dottoressa Mosquera i giorni 24 e 25 Novembre 2018. Tale Modulo, se acquistato singolarmente,  avrà un costo di:

220 € + IVA 22%  (pari a 268,40 €)  e di  200 € + IVA 22%  (pari a 244 €)  per i Soci SITCC (allegare attestato di iscrizione SITCC) da corrispondere per intero al momento dell’iscrizione .

 

Si precisa che per la partecipazione al solo modulo della Dottoressa Mosquera verrà data la precedenza agli iscritti all’intero corso.

 

 Per l’ISCRIZIONE occorre, dopo aver verificato con la Segreteria SBPC (Telefono 051 6446111)  la disponibilità del posto, inviare via email all’indirizzo scuola@sbpc.it  la domanda di iscrizione, che si trova di seguito, e copia del Bonifico Bancario attestante in versamento della quota relativa.

Scarica la domanda di iscrizione per il Seminario

top